MARATONINA “Terre d’Acqua”

Sono sempre stata dell’idea che x ripartire, per andare da qualche parte, servano nuovi stimoli. Ho iniziato a sentir parlare di “minuti al km” da quando ho conosciuto Simona, e, sempre con lei, quando ho tradotto roba tipo 4.30 al km in corsa pratica, mi è semplicemente venuto un colpo, più di 13km/h?

Non credo di poter tenere quel ritmo x 5 minuti senza avere un infarto, figuriamoci di più.

Questo era il pensiero dominante.

Così, quella parte di me che riesce ad essere più dominante ancora, ha deciso improvvisamente che spararsi una mezza poteva essere un simpatico banco di prova. Contraddittorio? Forse.

Ma soprattutto coraggioso. E io voglio essere coraggiosa, il più possibile almeno.

Parlandone con Renato sono emerse subito le sue paure circa il problema dell’asfalto e dei problemi che mi sono trascinata dietro tutta la stagione, ma poi è stato d’accordo nel correre il rischio, in fondo 21 km non dovrebbero uccidere nessuno.

Mi piaceva il fatto di poter fare una corsa senza zaino, sia in senso stretto che figurato.

Volevo fare una corsa “libera”, solo per me, dove nessuno saprà chi sono, solo per vedere fino a che punto sarei stata capace di tener duro. Mi sembrava la sfida perfetta.

Inaspettatamente tuttavia, sono stata riconosciuta e collocata “di peso” nella schiera di top runners. Così, quando prima dello sparo ci hanno presentati, come testimoniano le foto mi sono sentita “lievemente” a disagio.

Fortunatamente però è durato poco, inno di Mameli e via che ci sparano fuori.

Il corpo è fantastico, può fare incredibili magie: nei primi km ho dovuto addomesticare il ritmo, ma poi mi sono abituata e devo dire che come sensazioni mi piacevano parecchio.

Intorno al 9° km ho iniziato a incrociare i ragazzi delle Handbike e per una volta, andando contro la mia timidezza, ho deciso che li avrei incoraggiati TUTTI.

Dire bravo o fare un cenno a ognuno mi ha restituito molta energia, forse era una sorta di scambio. Ho molta ammirazione x loro e sono stata felice di essere riuscita a tentare di esprimerla. Trovo grande ispirazione nelle persone che non si arrendono a niente.

Al giro di boa Renato sembrava soddisfatto, undicesimo km in 44’! Ma qua non ci si può attardare in chiacchiere e così ho proseguito sulla strada di ritorno, accompagnata da un vento contrario che ha iniziato a mandarmi fuori di testa. Mancava solo il vento contrario.

Per un attimo mi ha sfiorato il pensiero che ero andata bene fino a lì, dov’era mai il problema se avessi mollato? In fondo avevo appurato che un ritmo diciamo “sostenuto” era tenibile per 11 km, avevo superato ampiamente il mio pronostico dei 5 minuti e infarto.

Ma io ero lì per lottare e per scoprire fino a che punto avrei potuto spingermi: e mi piacevo nel farlo. Stavo rendendo onore a me stessa. Finalmente. Di nuovo.

Alla fine i km sono passati velocemente.

Ho lottato con il vento contro. Ho combattuto la voglia di rallentare. Ho scoperto che quando mi usciva una corsa fluida e naturale, tutto risultava più facile e che se la perdevo bastava riconcentrarmi e tornava. Bastava VOLERLO.

21°km: ce l’ho fatta.

Questa mezza maratona chiamata “Delle Terre d’Acqua” mi ha dato tantissimo. È stata una giornata piena di energia e di appagamento. L’organizzatore, quello che mi ha buttata nella “rosa” dei top mi ha fatto quel regalo prezioso che apprezzo sopra ogni altra cosa. Ha capito chi sono.

Ha capito che non avrei mai detto chi ero perché sono riservata ma sono soprattutto consapevole che io, su asfalto, NON SONO NESSUNO. Ecco perché volevo confondermi nella mischia. Lui l’ha capito, ha ritenuto ugualmente di mettermi lì dove mi ha messa e dove poi ho cercato di meritarmi di stare, ma ha detto al microfono della premiazione che l’avevo colpito per la mia semplicità.

GRAZIE.

E grazie a Susanna per il braccialetto (ha fatto il suo dovere), grazie a tutti i ragazzi che hanno voluto stringermi la mano, fare una foto o scambiare 2 chiacchiere prima e dopo la gara. Questi sono i momenti belli.

Questi sono i veri premi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...